Sesto Conto Energia in primavera, nel 2013 ci sono ancora i vecchi fondi

In Italia a fine gennaio 2013 sono attivi 480.366 impianti fotovoltaici. Al primo posto nella classifica delle Regioni più “verdi” c’è la Lombardia con 68.803 impianti, a seguire Veneto, Emilia Romagna e Piemonte. I dati vengono forniti dal Gse che sottolinea come siano rimasti poco meno di 200 milioni di euro per gli incentivi del quinto Conto Energia, che a breve cesserà di essere in vigore. Lo stabilisce lo stesso Decreto Legislativo del 5 luglio 2012 che regola le tariffe incentivanti: “l presente decreto cessa di applicarsi, in ogni caso, decorsi trenta giorni solari dalla data di raggiungimento di un costo indicativo cumulato di 6,7 miliardi di euro l’anno”.

In Italia si sono i 6,5 miliardi di euro a febbraio 2013 quindi si presume che tra marzo, aprile e maggio i fondi si esauriranno. Ci sarà bisogno del Sesto Conto Energia che, ci sarà da aspettarselo, vedrà la luce probabilmente in primavera.

Coloro quindi che intendono installare un impianto fotovoltaico in questo 2013 devono fare in fretta. Le tariffe incentivanti per impianto con potenza compresa tra 1 e 3 kwp installato su edifici sono le seguenti:
-182 euro per mwh per la tariffa omnicomprensiva e 100 euro da aggiungere per il premio energia consumata in sito.

Gli impianti con potenza compresa tra 3 e 20 kwp hanno diritto a:
-171 euro (tariffa omnicomprensiva) per Mwh prodotto e 89 euro (premio energia consumata in sito).

Premi del 10% per impianti che hanno almeno il 60% dei componenti made in Ue, per coloro che sostituiscono tetti in eternit o amianto o per coloro che integrano in maniera architettonica i pannelli fotovoltaici nel proprio edificio.

 

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
(Visited 49 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *