Pannello solare Ibrido come funziona

Conosciamo bene il fotovoltaico e il solare termico, ma esiste anche un altro modello che combina i due sistemi contemporaneamente: è il pannello solare ibrido un impianto allo stesso tempo fotovoltaico e termico che permette di produrre sia elettricità che acqua calda per riscaldamento o uso sanitario. Come funziona ? Quanto costa ? Scopri rapidamente i pannelli solari ibridi i loro vantaggi e svantaggi.

Funzionamento pannello solare ibrido

In un impianto solare ibrido i due processi, produzione di elettricità e riscaldamento dell’ acqua, avvengono insieme. Il modulo somiglia ad pannello fotovoltaico ed in effetti lo è. Superiormente abbiamo le celle collegate una con l’altra, sotto c’è il collettore termico che raccoglie il fluido termovettore.

Un pannello ibrido è una soluzione mista composta da due strati:

  • un primo strato composto da celle fotovoltaiche semi trasparenti
  • un secondo strato composto da collettori solari termici .

Il principio di funzionamento è lo stesso di un classico pannello solare , tranne che in questo caso vengono utilizzati entrambi i lati:

  • sulla parte esterna , quella direttamente esposta al sole, le celle catturano i raggi del sole per produrre energia elettrica
  • all’interno del pannello, i sensori termici catturano il calore per poi diffonderlo al liquido termovettore.

Una parte del calore generato proviene anche dal funzionamento delle celle fotovoltaiche che sviluppano temperature molto alte.

impianto-solare-ibrido

L’acqua circola attraverso un circuito interno: entra calda o fredda nel collettore solare, viene riscaldata mentre attraversa l’interno dei pannelli e in uscita viene convogliata a un serbatoio dove viene tenuta al caldo e conservata. È da questo serbatoio che l’utente riceverà l’acqua calda quando ne avrà bisogno. Questo circuito si chiama circuito solare e ha delle regole di funzionamento specifiche, cioè funzionerà solo quando abbiamo, ad esempio, un livello minimo di irraggiamento oppure stiamo generando acqua ad una temperatura superiore a quella che abbiamo nel serbatoio.

Durante la stagione fredda oppure di notte, quando la temperatura si abbassa notevolmente, una caldaia è necessaria per scaldare l’acqua contenuta nel serbatoio. Potrà così essere utilizzata non solo per uso sanitario, ma anche per riscaldare una casa usando sistemi a pannelli radianti da pavimento.

Pannelli solari Ibridi Svantaggi e Vantaggi

Un sistema fotovoltaico solare ibrido offre molti vantaggi, ma anche alcuni svantaggi. In primo luogo, l’ efficienza energetica di questo tipo di pannello solare è molto superiore a quella dei moduli fotovoltaici. Il motivo è facilmente spiegabile:

le alte temperature che si sviluppano in estate grazie ai raggi del sole che colpiscono le celle fotovoltaiche fanno degradare le prestazioni dei moduli fotovoltaici anche del 20%. La parte “termica” del pannello solare ibrido, recuperando il calore per la produzione di acqua calda, “raffredda” la cella fotovoltaica che mantiene alte le sue prestazioni.

Inoltre si risparmia spazio combinando due tecnologie complementari sulla stessa superficie. Un impianto fotovoltaico solare ibrido occupa circa 30 metri quadri per 4 Kwp di potenza.

Per i pannelli solari ibridi bisogna fare attenzione a garantire il giusto equilibrio tra “produzione di energia elettrica” e “produzione di calore”, soprattutto nel periodo estivo. Pertanto, il fabbisogno di acqua calda viene soddisfatto senza sovradimensionamento (sulla base di 4 persone).

Il pannello solare ibrido presenta diversi vantaggi, tra i quali possiamo citare:

  • Un rendimento energetico interessante : il rendimento energetico va dal 70 al 90% contro il 12 al 20% dei pannelli solari fotovoltaici.
  • Produzione di energia superiore : un pannello solare ibrido può generare fino al doppio di energia per una casa unifamiliare e fino a quattro volte per un edificio collettivo.
  • Ottimizzazione dello spazio : risparmiare spazio combinando la produzione elettrica e termica sulla stessa superficie.
  • Tecnologia non inquinante : l’elettricità fotovoltaica non genera inquinamento. Si tratta quindi di una soluzione del tutto ecologica che fa parte degli sforzi per preservare il nostro pianeta.
  • Una fonte di energia illimitata : l’energia solare è inesauribile, gratuita e naturale.
  • Una generazione di risparmio : il solare ibrido garantisce risparmi per decine di anni anni, ovvero per tutta la vita del pannello che può andare anche oltre i 30 anni,
  • Un costo energetico competitivo : si riducono drasticamente i sussidi necessari al solare, cala anche il prezzo di rivendita dell’elettricità da parte dei professionisti.
  • Le detrazioni fiscali previste fino al 65% per il risparmio energetico abbattono in maniera notevole i costi iniziali giustificando l’investimento che si ripaga in 5-6 anni.

Come ogni soluzione, anche questa presenta alcuni svantaggi. La principale è la sua maggiore manutenzione rispetto ad un sistema fotovoltaico standard. Anche i costi iniziali di installazione sono maggiori, ma vengono ammortizzati nel tempo grazie al risparmio che ne deriva in bolletta.

Pannelli solari Ibridi Prezzi

Per studiare adeguatamente la convenienza di un’installazione con pannelli solari ibridi è necessario conoscere il prezzo di mercato sia per la parte fotovoltaica che per la parte solare termica. È quindi necessario avere il prezzo della soluzione “ibrida” parallelamente.

Il prezzo di un impianto dipende da molti fattori: passaggio dei condotti, lunghezza dei tubi, tipo di integrazione nel tetto. Tuttavia, per dare un ordine di grandezza, possiamo considerare che un impianto di pannelli solari ibridi con una potenza di 3 kWp ha un prezzo che varia dagli 8.000 € ai 12.000 € tasse incluse. Il prezzo varia a seconda dei componenti ausiliari montati, ad esempio serbatoio utilizzato per la conservazione dell’ acqua, realizzazione di impianto casalingo ecc.

 

(Visited 136 times, 1 visits today)

Add Comment