Installazione Pannelli Fotovoltaici i Componenti necessari

Il solare fotovoltaico è un incredibile tecnologia che permette di produrre corrente elettrica dal sole. Avere energia in modo gratuito è qualcosa di fantastico, è facilmente realizzabile e costa poco. L’installazione dei pannelli fotovoltaici può essere realizzata da professionisti del settore, prima di procedere però è necessario conoscere alcuni dettagli.

Dobbiamo avere uno spazio a disposizione per il montaggio dei moduli fotovoltaici, circa 8 mq per 1 Kw di potenza installata mentre per quanto riguarda il prezzo dei pannelli fotovoltaici al momento della scrittura dell’ articolo ci troviamo a 2000 euro per Kwp tutto compreso.

Installazione pannelli fotovoltaici come deve essere il luogo in cui andremo a montarli.

Un impianto solare per la produzione di energia elettrica può essere montato in diversi siti:

  • su terreno agricolo
  • in giardini
  • su tetto spiovente
  • su tetto piano
  • in qualsiasi altro luogo assolato che non presenta ombreggiature

Nella maggior delle installazioni di pannelli fotovoltaici i moduli sono posti sul tetto. Il luogo ideale è quello che non avrà alcuna ombra sui pannelli, specialmente durante le prime ore di luce solare che vanno dalle 10 alle 16 ; deve essere rivolto a sud, l’installazione fornirà in genere il potenziale ottimale per il sistema, ma altri orientamenti possono comunque fornire una sufficiente produzione.

Alberi o altri fattori che provocano l’ombreggiatura durante il giorno possono causare una notevole diminuzione di produzione di energia elettrica. L’importanza anche di un’ombreggiatura parziale non deve essere sottovalutata. In un pannello fotovoltaico, se anche una sola delle sue celle è ombreggiata, la produzione di energia elettrica è ridotta di oltre la metà.

Non tutti i tetti hanno il corretto orientamento o angolo di inclinazione per sfruttare l’energia del sole. Alcuni sistemi sono progettati con pannelli che si muovono seguendo la traccia del sole nel suo viaggio attraverso il cielo, sistemi fotovoltaici ad inseguimento. I pannelli solari a concentrazione invece utilizzano degli specchi per concentrare i raggi del sole in un punto e aumentare la produzione.

Negli altri impianti i moduli fotovoltaici devono essere inclinati di un angolo pari alla latitudine del sito (leggi articolo sull’ inclinazione dei pannelli fotovoltaici) , per assorbire la massima quantità di energia tutto l’anno. Orientamenti alternati e/o inclinazioni possono essere utilizzati per ottimizzare produzione di energia a particolari momenti del giorno o per specifici periodi dell’anno.

In Italia i moduli fotovoltaici devono essere inclinati di circa 30 gradi dal terreno, in estate. In inverno, se c’è la possibilità, visto che il sole è piu’ basso nel cielo, i moduli si devono alzare un pochino ed arrivare a circa 45 gradi.

Le dimensioni dei moduli fotovoltaici varia a seconda della potenza del modulo stesso, ad esempio 105 cm x 160 cm. In un impianto si usano normalmente moduli di potenza compresa tra 240 e 360 watt.

installazione-pannelli-fotovoltaici

I moduli contengono celle fotovoltaiche in silicio che trasformano la luce diretta del sole in energia elettrica. Le celle solari fotovoltaici sono costituite da un positivo e un negativo di silicio posti sotto uno strato sottile di vetro. La carica negativa degli elettroni liberi è attratta da un lato della cella di silicio, che crea una tensione elettrica che può essere raccolta e incanalata. Questa corrente viene raccolta mediante un cablaggio tra i singoli pannelli collegati in serie tra di loro per formare un campo fotovoltaico solare.

L’elettricità prodotta in questa fase è CONTINUA e deve essere convertita in corrente alternata adatta per l’uso in casa o in ufficio. L’inverter trasforma la corrente continua generata dai pannelli solari in alternata che può essere utilizzata immediatamente collegando l’inverter direttamente ad un apposito interruttore nel quadro elettrico.

L’ energia prodotta dal sistema solare passa attraverso il quadro elettrico e va sulla rete elettrica. Ogni volta che si produce più elettricità di quella che si consuma il contatore gira all’indietro. Se abbiamo aderito allo SCAMBIO SUL POSTO, l’energia che non consumiamo viene rivenduta dal gestore elettrico che ci riconosce un credito per acquistare elettricità di notte, quando l’impianto fotovoltaico non è in funzione.

In modo diverso possiamo “stoccare” l’energia prodotta su batterie fotovoltaiche ad accumulo se abbiamo realizzato un impianto fotovoltaico off grid, ovvero totalmente scollegato alla rete elettrica.

Questi sono i componenti base di un’ installazione di pannelli fotovoltaici per lo sfruttamento dell’energia solare. Come si può vedere è abbastanza semplice, non è complicato, non ci sono particolari manutenzioni da effettuare durante gli anni.

Un impianto fotovoltaico può essere sfruttato per decine e decine di anni, c’è un leggero decadimento nella produzione di energia elettrica dei moduli fotovoltaici. Dopo 20 anni di uso solitamente un impianto produce ha un rendimento dell’ 80% rispetto alla partenza. Si tratta quindi di una leggera flessione nella sua capacità di produzione. Questi dati vengono indicati sui datasheet dei moduli fotovoltaici. Dopo 10 anni il rendimento è del 90%. Oltre i 20 anni l’ abbassamento è lieve e non viene misurato, si presume comunque che un impianto fotovoltaico continui a produrre energia elettrica anche a distanza di 30 anni e piu’.

I vantaggi nell’ installazione dei pannelli fotovoltaici :

Questi sistemi non solo si ripagano nel tempo grazie all’ abbattimento delle bollette di energia elettrica, ma consentono di ridurre l’inquinamento atmosferico causato dalle imprese di servizi di pubblica utilità. Ad esempio i sistemi a energia solare incrementano ciò che si chiama “carico di punta della capacità produttiva”, ovvero i gestori possono sotto dimensionare le centrali elettriche e inquinare di meno .

Contribuire a rendere piu’ sano l’ambiente è un ottimo modo per ridurre l’inquinamento e altri problemi prodotti dalla combustione di combustibili fossili.

In quanto tempo si ripaga un impianto fotovoltaico

in genere ci vogliono circa 7-8 anni comprendendo le detrazioni fiscali del 50% legate al montaggio di un impianto fotovoltaico.

Installazione impianto fotovoltaico in centri storici

se ci sono vincoli architettonici e paesaggistici si possono usare le tegole fotovoltaiche che si integrano dei tetti e non sono molto visibili. Sono realizzare con uno strato di fotovoltaico a film che avvolge la tegola stessa.

 

 

 

(Visited 46 times, 1 visits today)

Add Comment