Il quinto Conto Energia, le nuove tariffe e quanto durano

Il Governo Italiano nel giugno 2012 ha varato il cosiddetto Pan, Piano d’azione Nazionale per le energie rinnovabili, tra le altre cose è previsto che entro il 2020 il 26% del consumo di energia elettrica sia da coprire tramite energia rinnovabile, corrispondente ad una produzione di circa 100 TWh/anno. E’ per questo che già da diversi anni sono previsti incentivi per la produzione di corrente elettrica tramite pannelli fotovoltaici; tali incentivi per i pannelli solari cambiano a seconda dell’ impianto installato e da una serie di altre variabili, il tutto è disciplinato dal “conto energia” che è giunto tra mille polemiche alla quinta edizione (quinto conto energia disciplinato dal DECRETO del 5 luglio 2012 in attuazione dell’articolo 25 del decreto legislativo 3 marzo 2011, numero 28).

Importante leggere quanto segue :”Il presente decreto cessa di applicarsi, in ogni caso, decorsi trenta giorni solari dalla data di raggiungimento di un costo indicativo cumulato di 6,7 miliardi di euro l’anno“. Per qualcuno quella data potrebbe essere molto vicina, visto che siamo già arrivati ad una erogazione di 6 miliardi di euro, addirittura gli incentivi potrebbero interrompersi prima del 2013 e quindi di conseguenza ci sarà bisogno di un nuovo regolamento.

AGGIORNAMENTO: Il Quinto Conto Energia è terminato, i nuovi impianti che verranno installati non potranno può usufruire delle tariffe incentivanti per 20 anni, è comunque ancora possibile guadagnare con il fotovoltaico.

Il quinto conto energia dunque si applica ad impianti fotovoltaici che hanno una potenza minima di 1kwp a partire dal 27 agosto 2012. La tariffa incentivante concessa si divide ora in due parti.
-tariffa omnicompreniva: gli incentivi vengono erogati sul totale dell’ elettricità prodotta dai propri pannelli fotovoltaici e ceduta in rete;
-premio energia consumata in sito: concede un incentivo per l’elettricità consumata dal proprietario e che quindi non viene ceduta in rete.

Primo semestre di applicazione impianti su edifici:
-potenza compresa tra 1 e 3 kwp: 208 euro (tariffa omnicomprensiva) per Mwh prodotto e 126 euro (premio energia consumata in sito).
-potenza compresa tra 3 e 20 kwp: 196 euro (tariffa omnicomprensiva) per Mwh prodotto e 114 euro (premio energia consumata in sito).

Secondo semestre di applicazione:
-potenza compresa tra 1 e 3 kwp: 182 euro (tariffa omnicomprensiva) per Mwh prodotto e 100 euro (premio energia consumata in sito).
-potenza compresa tra 3 e 20 kwp: 171 euro (tariffa omnicomprensiva) per Mwh prodotto e 89 euro (premio energia consumata in sito).

A partire dal terzo semestre di applicazione le tariffe si abbassano proporzionalmente di 6 mesi in 6 mesi secondo questa tabella:

tariffe quinto conto energia

 

Gli incentivi vengono erogati per 20 anni a partire dall’ allaccio dell’ impianto e dall’ accettazione delle pratiche. Vengono riconosciuti dei premi alle tariffe per i pannelli integrati in maniera architettonica, per la rimozione di tetti in eternit o amianto e sostituzione con pannelli fotovoltaici e per pannelli che abbiano le componenti principali realizzate in Stati membri dell’Unione Europea o facenti parte dello Spazio economico europeo; un incentivo particolare è previsto per i pannelli fotovoltaici a concentrazione o innovativi.

Qui il decreto completo del 5 luglio 2012 sul quinto conto energia:  incentivi_quinto_conto_energia

 

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
(Visited 175 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *